Mar 13, 2023

Come capire se si ha la fibra FTTH o FTTC

Introduzione

Disporre della banda ultra-larga è un notevole vantaggio per la propria attività. L’opzione migliore, la fibra ottica pura FTTH non è disponibile ovunque nel Paese. L’AgCom ha introdotto un sistema di bollini per aiutare i clienti a distinguere il tipo di offerte presenti sul mercato. Per controllare se nella propria zona è disponibile una connessione a banda larga, è possibile consultare la mappa interattiva dell’AgCom. Fiberdroid vi offre la possibilità di verificare facilmente se potete richiedere l’installazione della fibra ottica pura FTTH al vostro recapito.


FTTH e FTTC: quali tipi di fibra ottica

La migliore connessione ad internet disponibile oggi è quella in fibra ottica. Oltre a una maggiore velocità di navigazione grazie alla banda ultra-larga, questa tecnologia permette altri vantaggi come una maggiore stabilità del servizio e una minore latenza del segnale.


Non tutta la fibra è creata uguale però. Come abbiamo avuto modo di parlare in questo articolo, esistono sul mercato diverse tipologie di connessioni in fibra ottica: di queste, l’unica che permette di cogliere tutti i vantaggi è quella che ricorre alla fibra ottica pura FTTH per coprire l’intero tragitto che separa la centrale di trasmissione dati dalla sede del cliente finale. Per questo motivo, questa soluzione è anche detta Fiber To The Home o FTTH.


Tutte le altre soluzioni ricorrono in una certa misura al cavo di rame per connettere l’ultimo miglio, il tratto finale che arriva fino alla casa o all’ufficio del cliente. Si parla di Fiber To The Cabinet, o FTTC, quando il cavo in fibra ottica arriva fino alla cabina armadio in strada, mentre se la fibra arriva fino all’edificio prima di passare al filo in rame si parla di Fiber To The Building, o FTTB.

Detto questo, è più facile capire perché la fibra ottica pura FTTH è tra tutte, quella più veloce: il segnale trasmesso corre per tutto il tragitto su cavi in fibra ottica. Le velocità che questo tipo di connessione possono raggiungere sono impressionanti: fibra ottica pura FTTH di Fiberdroid è possibile navigare fino a una velocità di 2,5 Gbps in download e 1 Gbps in upload.


Invece, in una connessione fibra misto rame, come quella in FTTC, il segnale subirà un rallentamento nel tratto finale in rame. Per farvi un’idea, fibra misto rame FTTC di Fiberdroid è possibile navigare fino a una velocità di 200 Mbps in download e 20 Mbps in upload.

Bisogna poi dire che, per quanto più lenta, la fibra misto rame FTTC rientra comunque nella definizione di banda ultra-larga: come abbiamo avuto modo di illustrare, la cosa importante è riuscire a valutare quale sia l’opzione migliore per la propria attività.


Il sistema dei bollini

Per poter effettuare una scelta consapevole, è importante riuscire a distinguere le offerte presenti sul mercato. A volte può essere difficile riuscire a comprendere nel dettaglio di quale prodotto si tratti.

Per ovviare a questa difficoltà, l’AgCom ha introdotto un sistema di segnalazione dei diversi servizi di connessione. con la Delibera Agcom 292/18/Cons, questo organismo ha presentato un sistema di bollini colorati per distinguere le connessioni via cavo così organizzato:


🟢 Bollino Verde: Fibra ottica pura, FTTH o FTTB

🟡 Bollino Giallo: Fibra misto rame, FTTC FTTB

🔴 Bollino Rosso: Rame, Adsl


Bollino Verde AgCom

🟢 Il bollino verde presenta una lettera F al centro con la scritta “Fibra” sottostante. Questo bollino può essere usato per le offerte commerciali che si riferiscono alle connessioni in fibra ottica pura FTTH o FTTB e indica le tecnologie che permettono le connessioni più veloci sul mercato.


🟢 Un altro ambito di applicazione del bollino verde AgCom è quello per le connessioni in fibra ottica dedicata ILC (In Line Compounded), che permettono al cliente di ottenere un cavo in fibra ottica ad uso esclusivo[FP1] . Questo tipo di connessione è ottenuto con un intervento a progetto, da definire con il proprio provider.


Bollino Giallo AgCom

🟡 Il bollino giallo presenta le lettere FR al centro con la scritta “Misto fibra-rame” sottostante. Questo bollino può essere usato per le offerte commerciali che si riferiscono alle connessioni in fibra ottica per una parte dell’intera cablatura come le connessioni FTTC.


🟡 Un altro bollino giallo è utilizzato per le connessioni wireless: questo bollino presenta anch’esso le lettere FR al centro con la scritta “Misto fibra-radio” sottostante, ed è utilizzato per indicare le connessioni LTE e quelle in wireless FWA (Fiber Wireless Antenna).


Bollino Rosso AgCom

🔴 Il bollino rosso presenta la lettera R al centro con la scritta “Rame” sottostante. Questo bollino può essere usato per le offerte commerciali che si riferiscono alle connessioni in Adsl e Hdsl.


🔴 Un altro bollino rosso è utilizzato per le connessioni satellitari: questo bollino presenta anch’esso la lettera R al centro con la scritta “Radio” sottostante, ed è utilizzato per indicare le connessioni ad internet che ricorrono alla tecnologia satellitare.


Come verificare quale fibra arriva in zona

Abbiamo visto che, anche se la connessione fibra misto rame FTTC rientra nella banda ultra-larga, soltanto quella FTTH è a tutti gli effetti una connessione in fibra ottica pura. Le offerte commerciali devono riportare chiaramente questa indicazione e presentare l’apposito bollino AgCom per chiarire il tipo di servizio offerto.

Ciò detto, all’utente resta da chiarire a quale tipo di connessione a banda larga o ultra-larga possa accedere. Una volta avvertita la necessità di migliorare la propria connessione ad internet una domanda fondamentale rimane:

È disponibile la banda larga o ultra-larga nella mia zona?

La domanda non è certo banale. Ad oggi, molte zone d’Italia sono servite in maniera insufficiente. Sul sito dell’AgCom è possibile consultare una mappa interattiva che riporta le connessioni disponibili per ogni comune italiano. Inserendo l’indirizzo preciso è possibile conoscere l’identificativo della propria cella e la velocità di navigazione alla quale si può arrivare.

Per facilitarvi la scelta dell’offerta, sul sito di Fiberdroid potete verificare lo stato della vostra copertura.


Quali alternative alla Fibra Ottica Pura FTTH

Disporre della migliore connessione possibile è un punto di forza importante per la propria attività commerciale. Che si tratti di un ufficio, un’attività ricettiva o un negozio, la banda ultra-larga permette di svolgere attività tra cui:


· Inviare grandi quantità di dati per effettuare backup tra le diverse sedi

· Offrire a ciascuno dei propri ospiti un’esperienza di navigazione fluida e continua

· Effettuare videoconferenze tra più utenti senza interruzioni o ritardi

· Organizzare al meglio le attività in smart working a beneficio dell’organizzazione aziendale


Nelle zone dove una connessione in fibra ottica pura FTTH non sia ancora presente, è necessario valutare quali possano essere le alternative disponibili. Anche se le prestazioni complessive possono risultare inferiori, non è necessariamente detto che queste non soddisfino le necessità essenziali delle vostre attività.


Quali possono essere queste alternative via cavo? A seconda della località, potrebbe comunque essere presente una connessione fibra misto rame FTTC. In alternativa, le connessioni in Adsl rappresentano ancora una valida soluzione di facile attivazione[FP1] : per ottenere una connessione Adsl non è necessario effettuare alcuna posa di cavi in quanto queste utilizzano i normali fili in rame della telefonia classica. Con velocità superiori ai 2 Mbps, le connessione in Adsl fanno parte della banda larga. Con l’Adsl di Fiberdroid è possibile navigare fino a 20 Mbps in download e 1 Mbps in upload.

Icona twitter
Icona linkedin-full
Icona chain

Altri articoli
creati dal nostro team

Logo Fiberdroid

Iscriviti per ricevere
i nuovi articoli al volo

Qualche argomento da suggerire? Siamo a tutto orecchie!

Iscrivendoti, sei soggetto ad accettare la nostra Informativa sulla privacy.
Puoi annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.